29/04/2018

Il Distretto del Novese partecipa aIle invasioni digitali, un evento internazionale

Il Distretto del Novese sarà tra i protagonisti delle “Invasioni Digitali” che si  svolgeranno in tutta Italia, dal 20 aprile al 6 maggio 2018.

invasioni digitali 2018

Cosa sono le INVASIONI DIGITALI?

Un’idea nata con l’obiettivo di diffondere, attraverso i nuovi media, la cultura e il patrimonio artistico del territorio superando i confini geografici.
L’iniziativa consiste nell’ “invadere” un luogo, suggerito dagli organizzatori, in un giorno ed un orario di ritrovo prestabiliti. I partecipanti, attraverso smartphone, tablet e macchine fotografiche visitano i luoghi di riferimento e li condividono attraverso i propri canali web (social network, blog). Il risultato è un effetto virale che consente, anche a chi è rimasto a casa, di scoprire quei luoghi virtualmente e condividere a sua volta i contenuti degli invasori.

Nell' anno europeo del patrimonio culturale 2018, il Distretto del Novese ha deciso di organizzare 4 escursioni che andassero a valorizzare il paesaggio e luoghi solitamente non accessibili al pubblico.  

Le invasioni digitali nel Distretto del Novese 

2 giornate per 4 invasioni in altrettanti luoghi di cultura del territorio:
Domenca 29 aprile  al mattino ore 10.30 invasione digitale a Pasturana dove si apriranno le porte eccezionalmente della Pieve e a seguire del birrificio artigianale dell'omonimo borgo. 

Evento organizzato in collaborazione con il Comune di Pasturana, la Parrocchia, dai volontari, la Proloco e Birra Pasturana.

Pasturana Foto Elena Nano

Al pomeriggio appuntamento a Novi Ligure, nei pressi della Cantina Banfi; alle ore 15, partirà la passeggiata tra i filari del Gavi per andare alla scoperta di uno degli alberi monumentali più importanti del territorio piemontese posto in strada del Castellone 9: la Quercia Castagnara (Quercus virgiliana) con una circonferenza di circa 440 cm. Grazie alla collaborazione dell'agronomo Alberto Mallarino sotto la secolare piante il pubblico scoprirà numerosi racconti che hanno visto intrecciarsi la storia locale con l'imponente Quercia monumentale.

Evento organizzato in collaborazione con il Comune di Novi Ligure e grazie alla disponibilità della Famiglia D’Amore.

 

quercia monumentale

Domenica 6 maggio, proseguono le invasioni con Arquata Scrivia e Carrosio.

Al mattino appuntamento alle 10.30 ad Arquata Scrivia per raggiungere il Santuario di Montaldero, posto in mezzo ai boschi dell’omonima vallata, a circa due chilometri dal centro.

Ritrovo alle ore 10.30 davanti all’oratorio di Sant’Antonio e partenza verso il santuario, che trae origine dall’involontaria inadempienza di un voto espresso da un arquatese “Giobatta De Benedetti” e che verrà aperto per l’occasione agli “invasori digitali” che potranno apprezzare storia, architettura e paesaggio circostante.

Evento organizzato grazie alla collaborazione del Comune di Arquata Scrivia, della parrocchia e del parroco Don Lino, dei volontari "Gruppo amici di Montaldero - in particolare della signora Gabriella Boiani) che apriranno il santuario in via eccezionale la prima domenica di maggio per le invasioni digitali.


santuario montaldero

Al pomeriggio del 6 maggio, alle 15 partirà un circuito a Carrosio che andrà a far scoprire il Geosito, l'osservatorio e la Cappelletta di Meo.

Luogo di ritrovo, il piazzale di fronte alla chiesa parrocchiale.

Il percorso segue il tracciato del sentiero 490, prendendo la via che costeggia la chiesa e scende verso il Lemme; superato il ponte sul torrente, il cammino prosegue sulla stretta strada asfaltata che arriva alla cascina Rocchetta, proseguendo poi sulla carrareccia che piega sulla sinistra, allontanandosi dal corso d’acqua.

Giunti al bivio si lascia il sentiero 490 e si prende la variante 490A che svolta a sinistra sulla mulattiera che risale il versante.

Il sentiero che si snoda tra la vegetazione, supera un paio di tornanti e giunge al geosito di Carrosio che rappresenta il limite tra Paleogene e Neogene ed è datato a 23,03 milioni di anni.

A seguire tappa all’osservatorio privato di Carrosio, grazie alla collaborazione del Sig, Claudio Ferretti. L’escursione culminerà con l’apertura straordinaria della Cappelletta di Meo.

Al pomeriggio del 6 maggio, ultima invasione alle ore 15 a Carrosio dove partirà un circuito che andrà a far scoprire il Geosito, l'osservatorio e la Cappelletta di Meo.

Luogo di ritrovo, il piazzale di fronte alla chiesa parrocchiale.
Il percorso segue il tracciato del sentiero 490, prendendo la via che costeggia la chiesa e scende verso il Lemme; superato il ponte sul torrente, il cammino prosegue sulla stretta strada asfaltata che arriva alla cascina Rocchetta, proseguendo poi sulla carrareccia che piega sulla sinistra, allontanandosi dal corso d’acqua.

Giunti al bivio si lascia il sentiero 490 e si prende la variante 490A che svolta a sinistra sulla mulattiera che risale il versante.

Il sentiero che si snoda tra la vegetazione, supera un paio di tornanti e giunge al geosito di Carrosio che rappresenta il limite tra Paleogene e Neogene ed è datato a 23,03 milioni di anni.

A seguire tappa all’osservatorio privato di Carrosio, grazie alla collaborazione del Sig, Claudio Ferretti. L’escursione culminerà con l’apertura straordinaria della Cappelletta di Meo.

Evento organizzato in collaborazione con il Comune e con la proloco di Carrosio.

geosito


Tutte le invasioni digitali sono gratuite con prenotazione gratuita sul sito http://www.invasionidigitali.it

Per ulteriori informazioni sui dettagli delle invasioni basta inviare una e-mail a info@distrettonovese.it


 

Il progetto delle Invasioni digitali è in perfetta sintonia con le finalità del Distretto del Novese, ossia una bella occasione per far rivivere i luoghi più belli e poco conosciuti del territorio e per promuovere le eccellenze artistico-culturali, dando vita a spazi per la condivisione e la collaborazione tra cittadini ed istituzioni a favore di una politica culturale nuova ed in continua evoluzione. 

Per il 4° anno anche il territorio del Basso Piemonte partecipa a questo importante evento con il Distretto del Novese in collaborazione con i comuni e le associazioni culturali del territorio. 

Vi aspettiamo per  "invadere" i luoghi di cultura, muniti di smartphone, tablet, videocamere, fotocamere & Co.

Tutti i partecipanti potranno realizzare i loro contenuti utilizzando gli hashtag #novesedascoprire #invasioninovesi #invasionipiemontesi #invasionidigitali e gli hashtag proprio dell’evento 

 #invasionePasturana,#invasioneMonumentale, #invasioneArquata, #invasioneCarrosio

Newsletter

Per iscriverti alla nostra newsletter sufficiente inserire la tua email nel campo sottostante.

itinerari