Aspettando il #Giro100 si inaugura Storie di Bici e dintorni

A meno di 24 ore dalla partenza del Giro d'Italia, giovedì 4 maggio, al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, si è inaugurata la mostra itinerante del  Distretto del Novese "Storie di Bici e dintorni".

Il taglio del nastro, ha fatto registrare il tutto esaurito, oltre un centinaio di persone hanno voluto condividere con noi l'inaugurazione del progetto iniziato nel novembre 2016, quando il cursore del pc lasciava spazio alla prima stesura di "Storie di Bici e Dintorni".

storie di bici e dintorni_taglio del nastro_foto di C. Repetto

Foto di Claudio Repetto

Da quel momento una lunga rincorsa per conoscere e studiare il mondo della bici, la sua evoluzione ma anche le storie dei Campioni: Girardengo, Coppi, Bartali e Pantani. Imprediscindibile, per il Distretto del Novese, il legame tra il territorio e il mondo delle bici che trova il suo apice all'interno della mostra nella sezione "Le Officine delle bici di Novi Ligure: Coppi, Bartali, Fiorelli, Santamaria, Fossati".

Tornando ancora più indietro, alla fine del 1800  il primo regolamento dei velocipedi, le prime corse internazionali con la nascita del Veloce Club Novese negli stessi anni, in cui veniva fondato il Touring Club Ciclistico Italiano.

Storie di bici e dintorni officine novese foto F. Mogni

Foto di Fausto Mogni

Tante informazioni, tanti legami tra territori da unire insieme...per farlo ho avuto onore e privilegio di lavorare con una bella squadra che durante il corso di questi mesi ha dato il massimo per far si che la serata fosse un successo come si è dimostrato essere.

Dopo l'apertura da parte del  Sindaco di Novi Ligure, nonchè Presidente del Distretto del Novese, ho avuto l'onore di presentare il progetto e tutto il team che ha lavorato per sua riuscita insieme alla sottoscritta (Barbara Gramolotti):  Luciana Rota, Giovanni Meazzo, Paolo Sterpi, Marino Vigna, Giorgio Cimurri, Mario Antonaci,  Simona L. Vitali e Stefano Mangiabene.

Non mancano i ringraziamenti speciali per il Museo del Ghisallo con il quale, grazie a questo progetto, ideato in occasione del #giro100, si è attivata una staffetta tra i due musei del ciclismo: portando la Bici "Coppi" di Coppi in Lombardia e ospitando a Novi Ligure, per la mostra "Storie di Bici e dintorni", quella di Gino Bartali.

Tanti anche i collezionisti privati che hanno contribuito a rendere unica la mostra  con bici e oggestistica: Giovanni e Diego Meazzo,  Giorgio Cimurri,  Paolo Sterpi, Anselmo Gera,  Paolo Faccini,  Picollo Andrea, Giampaolo Bovone, Federico Di Felice Di Michele, Mininno Design, Merlo Pneumatici, Enza Bianca, Alessandro Canepari.

Come ogni team che si rispecchi, prima del taglio del nastro non poteva mancare la foto di gruppo nell'area selfie #storiedibici.

storie di bici e dintorni foto di C. Repetto

Foto di Claudio Repetto

E poi via, lungo la linea temporale che dal 1817 ci conduce fino al 2017, dalla Droisina alla Sportivissima - Bianchi, passando per una dozzina di bici, di racconti che si intrecciano con gli oggetti della quotidianità come, il macinino da caffè e una macchina da cucire o il triciclo.

mosaico_storie di bici

Caratteristico il colpo d'occhio della sala centrale, dove sono collocate la Bianchi di Coppi del 1954, quella del 1998 di Pantani e poi l'ultima nata della storico marchio la Sportivissima 2016.

coppi_girardengo_storie di bici_foto M Ludovico

Foto di Michele Ludovico

Prima dei festeggiamenti con torta e brindisi, tutti a vedere nell'area centrale del museo, le bici e location che concorrono a disegnare il progetto diffuso sul territorio con la Bici Meazzo che verrà ospitata al Castello di Tagliolo, una piccola Penny che sarà posizionata a Villa Bollina a Serravalle Scrivia e due bici dei Bersaglieri (una del Museo dei campionissimi e una del Museo del Ghisallo) che saranno opsitate al Forte di Gavi, mentre la mostra fotografica "I Portacolori SIOF"  in mostra al Bar Centrale di Pozzolo Formigaro, senza dimenticare Castellania con Casa Coppi, il centro di Documentazione e le cantine di Marina Coppi.

A brindare per festeggiare i 200 anni della bici con noi anche la famiglia Girardengo e la Famiglia Coppi.

Mentre si spegnevano le luci del Museo e il 4 maggio si avviava alla conclusione archiviandola nostra inaugurazione, la redazione della Gazzetta dello Sport del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta stampava l'edizione del 5 maggio con un' apertura dedicata, dal titolo "Girardengo e poi Coppi ...Novi Ligure la capitale del ciclismo... un bellissimo Museo li ricorda". 

la gazzetta 5 maggio 2017

Quando la realtà supera l'immaginazione :-)

Barbara Gramolotti


Hanno concorso alla buona riuscita della  serata inaugurale della mostra i ragazzi e i professori dell' all'istituto Ciampini Boccardo  indirizzo Enogastronomico, la pasticceria La Pieve per la golosa torta, La Torrefazione Caffè Ronchese e le aziende vitivinicole Castello di Tagliolo e Vigne Marina Coppi per il brindisi.

 


 

Orari di Apertura della mostra al Museo dei Campionissimi (Viale dei Campionissimi 2 Novi Ligure)

venerdì pomeriggio 15-19

sabato, domenica e festivi 10-19

Costo 

Biglietto  7 euro

Riduzione a 5 euro per chi prenota la visita tramite la app della startup torinese Thetips.it . La app  scaricabile gratuitamente da tutti gli smartphone

Riduzione a 5 euro per chi sceglie il menu' del territorio a Torino con Raviolhouse

Ingresso Gratuito per i bambini fino a 5 anni e i titolari di Abbonamento Musei e Torino+Piemonte Card


 

Allestimento e logo: Plug-in di Gavi

Testi: Barbara Gramolotti e Mario Antonaci