Novi Ligure: cosa vedere

Se vi trovate a passeggiare per il centro storico di Novi Ligure ecco 10 imperdibili cose da gustare o da vedere.

Le facciate dipinte

Passeggiare per le vie del centro storico di Novi Ligure, significa tornare ai fasti del Seicento, quando le più importanti famiglie genovesi introdussero l’arte delle facciate dipinte ricche di trompe l’oeil, colori, disegni di sontuosi marmi affrescati, proprio come nei borghi genovesi.

Novi Ligure meridiane palazzo Costa

Novi Ligure meridiane palazzo Costa

Piazza Dellepiane e i suoi suoi tre tesori

In questo museo a cielo aperto, in Piazza Dellepiane, c’è la facciata di Palazzo Costa tra le più ricche di decorazioni pittoriche: colonne, basamenti, finte finestre e poi al centro due meridiane ad indicare l’ora francese e una l’ora italica. E’ tra i pochi edifici in tutto il mondo che conservano ancora il doppio complesso gnomonico.
Al centro della piazza la fontana del sale con il bambinello che custodisce tra le braccia un sacco di sale. Questo per ricordare quando, nel 1814, gli inglesi confiscano tutto il deposito di sali e tabacchi e i novesi protestarono ricordando di aver difeso il sale dai francesi. Riconoscendo tale atto collaborativo, gli inglesi consegnarono una cospicua somma di denaro alle autorità municipali per ammodernare l’acquedotto civico e costruire una fontana. E poi, il Duomo con le tele del Fiasella e un organano Serassi, testimone anche di una storia di amore.

Galleria Perelli

Proseguendo in via Girardengo (il tipografo e non il primo campionissimo, Costante Girardengo anch’egli nato a Novi ma molto tempo dopo) tappa obbligata in Galleria Perelli per ammirare in chiave allegorica il legame tra Novi e Genova.

Cosa Gustare a Novi? Ecco le sue bontà

Lungo le vie, diverse panetterie dove gustare la focaccia novese sfornata sul momento e pasticcerie dove sorseggiare, a seconda dell’ora, diverse bontà:

  • a colazione si può scegliere tra la tipica brioche l’olandesina oppure una striscia di focaccia novese.  Il tutto da intingere nel caffè o nel cappuccino (le parole non possono rendere il gustoso abbinamento)
  • a merenda, un caffè abbinato ad un bacio di dama o ad un bel gianduiotto, infondo Novi Ligure è la patria del cioccolato!
Bacio di Dama

Bacio di Dama

Novi Ligure: cosa vedere? La Chiesa della Maddalena

Percorsa quasi tutta la via principale (Via Girardengo) ecco l’indicazione “Chiesa della Maddalena”. Pochi metri in una via residenziale conducono al gioiello più prezioso della città.

A dispetto della parca facciata, appena si entra la prima reazione è per tutti di stupore e un più o meno timido “Wow” è ricorrente, estasiati dalla vista di un Monte Calvario che sovrasta l’altare principale, con 21 statue a grandezza naturale, definito dalla Soprintendenza un Sacro Monte in Miniatura. Un vero capolavoro del ‘600, realizzato in legno di ulivo, dipinto e indorato, opera di una bottega di scultori fiamminghi. A corredo di questo absidale, un plastico di legno rivestito di foglie d’argento che testimonia la Novi del 1750. All’ingresso un crocefisso del ‘500, donato dal Papa Benedetto XIV durante il rocambolesco viaggio dei confratelli da Novi fino alla Santa Sede, per ricevere in dono le spoglie di un santo (San Prospero co-patrono della città).

I Vini

Non si può lasciare Novi senza aver gustato la farinata o i corzetti , il tutto abbinato ai vini del Territorio il grande Bianco Piemontese il Gavi docg e l’Ovada docg e anche qui ci sarebbe da raccontare…


Informazioni Utili

Sito internet Comune di Novi Ligure: http://www.comune.noviligure.al.it

Aree Camper: Novi e Novese

Articoli correlati

Il Distretto del Novese

Raccontiamo il territorio, che si estende nella parte sud-orientale del Piemonte, in Provincia di Alessandria, in tutte le sue declinazioni: arte, enogastronomia, eventi, percorsi, tradizioni e curiosità.

Scoprirete con noi il bello e il buono del Novese, Val Borbera e Alto Monferrato! 🙂

Pin It on Pinterest

Share This