Destinazione Piani di San Lorenzo

In Val Borbera 3 percorsi con partenza da tre luoghi diversi, permettono di raggiungere tutte il medesimo rifugio escursionistico Piani di San Lorenzo m 1.100 s.l.m.

Percorso n 1: Caldirola-Villaggio Cristina-Costa delle Lesaie-Rifugio
Lunghezza: km 16 – andata e ritorno
Dislivello: m 220 circa
Stupenda escursione alle pendici del Monte Giarolo attraversando le immense faggete tra le valli Curone e Borbera.

Dal paese di Caldirola e precisamente dal Villaggio Cristina m 960 s.l.m. si avanza in salita su strada asfaltata fino a raggiungere le Stalle di Caldirola; da qui si prosegue su ampia e sassosa sterrata fino ad incontrare una suggestiva pineta che incrocia il “Sentiero dello zucchero”, che collega il paese di Morigliassi al Monte Giarolo. Ora il percorso  è agevole e svolta prima a sinistra e subito dopo a destra, seguendo una curva di livello che costeggia le pendici del monte e si inoltra in una incantevole faggeta che, per alcuni chilometri, ci accompagna alla Costa delle Lesaie (le slitte) e, in circa venti minuti, al Rifugio dei Piani di San Lorenzo m 1.100 s.l.m. Luoghi ancora ricchi di fauna selvatica,  dove cinghiali e caprioli la fanno da padroni, tassi, faine, volpi e istrici trovano in questi luoghi il loro habitat naturale e dove il lupo ha imparato a procurarsi le sue prede per la sopravvivenza.

Percorso n 2: Giarolo paese-Stalle-Costa delle Lesaie-Rifugio
Lunghezza: km 10 – andata e ritorno
Dislivello: m 260 circa
Percorso molto agevole che sale gradatamente in direzione Monte Giarolo. Dalla chiesa del paese di Giarolo m 950 s.l.m. si sale in direzione Sud fino a raggiungere in pochi minuti le Stalle, successivamente si imbocca una larga sterrata che tra tornanti, boschi e prati, raggiunge la Costa delle lesaie, luogo molto panoramico sulle valli confinanti e la Pianura Padana. Si prosegue sempre in direzione Sud per circa 200 m e si svolta a destra percorrendo una bellissima e pianeggiante sterrata che in 20 minuti raggiunge il Rifugio escursionistico Piani di San Lorenzo.

Percorso n 3: Bivio Vendersi-Bivio Monte Giarolo-Rifugio
Lunghezza: km 9 andata e ritorno
Dislivello: m 295 circa
L’inizio di questo percorso è posto a metà strada tra le frazioni di Pallavicino e Vendersi in val Borbera. In questo luogo molto panoramico si imbocca in ripida salita la mulattiera che raggiunge il Monte Giarolo dal lato Ovest. Si sale su tracciato molto sassoso per poi in seguito abbandonare il segnavia che raggiunge il monte svoltando sinistra.

Il percorso si insinua inizialmente tra pinete e successivamente tra boschi misti di rovere e faggio, raggiungendo, sempre in salita, il Rifugio Escursionistico piani di San Lorenzo.

Si suggerisce di portare con se:
– pranzo al sacco e acqua
– scarponcini da trekking
– felpa
– bastoncini telescopici se abituati ad usarli

Articoli correlati

Novi Gelato in Festa

Novi Gelato in Festa

passaporto del goloso 2021L'estate è senza dubbio la stagione del gelato e a Novi Ligure, la...

Il Distretto del Novese

Raccontiamo il territorio, che si estende nella parte sud-orientale del Piemonte, in Provincia di Alessandria, in tutte le sue declinazioni: arte, enogastronomia, eventi, percorsi, tradizioni e curiosità.

Scoprirete con noi il bello e il buono del Novese, Val Borbera e Alto Monferrato! 🙂

Iscriviti alla nostra newsletter

error: Questo contenuto è protetto

Pin It on Pinterest

Share This