La domenica era per tradizione la giornata in cui si cucinava la pasta ripiena, quella all’uovo: agnolotti, ravioli, pansotti…
Accanto a quel ricordo c’è quella che viene definita “Nonna papera”, la macchina per la pasta, la cui storia ha origini in Piemonte il 3 febbraio del 1932.

All’inizio Imperia era solamente un piccolo laboratorio artigianale ma, in breve, si trasforma esportando in tutto il mondo complice il fatto che nel dopoguerra, molti italiani lasciavano l’ Italia per raggiungere il nuovo continente portandosi dietro le proprie tradizioni culinarie. 

L’asse per fare la pasta segnato da “Nonna Papera” o ancora la macchina avvolta in un canovaccio e poi riposta nella sua scatola rossa, sono solo alcuni dei ricordi legati ad Imperia che, nonostante siano passati anni, non è cambiata nella sostanza, è sempre la stessa, quella che da bambini si vedeva usare nelle cucine delle nonne, delle mamme e che a distanza di anni ritroviamo magari, la stessa passata di generazione in generazione come un qualcosa di più di un semplice cimelio, un pezzo di storia della cucina  e delle ricette della propria famiglia.

Ed è per la stessa voglia di conservare e tramandare le tradizioni che le proloco  propongono i piatti tipici. Questo fine settimana appuntamento a Francavilla Bisio con i Ravioli De.Co.: venerdì 28 e sabato 29 settembre dalle ore 19 .00 la raviolata d’autunno vi attende!

A questo punto non possiamo che augurare Buon appetito a Tutti