Il Santuario della Madonna di Montespineto risale agli inizi del secondo millennio.
La prima importante testimonianza è datata 1155, quando, in occasione della campagna dell’imperatore germanico Federico Barbarossa contro Tortona, una delle schiere assoldate dall’imperatore, si spinse fino a Stazzano (AL), saccheggiandolo, incendiandolo e mettendo a ferro e fuoco e radendo al suolo il borgo.
Gli abitanti del paese trovarono ripararono sulle alture del monte, conosciuto allora col nome di Monte Arimanno, raccomandando la loro salvezza alla Beata Vergine Maria Madre di Dio.
Le loro invocazioni furono ascoltate. Quando le truppe nemiche si ritirarono, gli stazzanesi vollero innalzare sul colle una piccola cappella, in onore della Madonna del Monte che li aveva protetti in quel drammatico frangente.
Questa fu la prima cappella del luogo dedicata alla Madonna. Sulla facciata del Santuario da notare una grande scritta “Assumpta est Maria in coelum” indica che il santuario è dedicato a Maria Assunta in Cielo e ogni anno, la domenica dopo il 15 agosto, ricorre l’evento solenne con la S. Messa delle 17:00 e a seguire processione e benedizione delle tre vallate.

Curiosità: Montespineto è detto “Monte” in quanto , sembra proprio un monte infatti, in poco più di due chilometri di salita, sia partendo dal paese di Stazzano che da quello di Serravalle , si passa da 225 metri, altezza delle vallate, a 459 metri, sommità del monte!
L’ultimo tratto molto ripido, con 4 tornanti, a gomito!

Foto by Stefania Trentin