Dal 14 al 16 giugno 2019 si svolgeranno le Giornate Europee dell’archeologia, un’iniziativa nata in Francia nel 2010 e coordinata dall’Istituto nazionale francese di ricerca archeologica preventiva, diventata successivamente di respiro europeo e da alcuni anni  promossa anche dal Ministero per i beni e le attività culturali.

Per l’occasione, nel Basso Piemonte,  appuntamento a Serravalle Scrivia, dove l’area archeologica di Libarna, sabato 15 e domenica 16 giugno dedica due giornate al teatro classico con visite guidate e rappresentazioni teatrali, a cura degli studenti dei licei di Novi Ligure, Tortona e Casale Monferrato, nell’area dell’anfiteatro.

Sabato 15 giugno, a partire dalle ore 17.00, si svolgeranno le visite guidate seguite dalla rappresentazione di Ecuba (testo tratto da Euripide) a cura degli studenti del laboratorio di teatro classico del Liceo Peano di Tortona.

Domenica 16 giugno, a partire dalle ore 17.00, al termine delle visite guidate, i visitatori potranno assistere alle rappresentazioni I volti di Medea: itinerari senza tempo (testo tratto da Euripide e “Medea voci” di Christa Wolf) a cura degli studenti del laboratorio di teatro classico del Liceo Balbo di Casale Monferrato e Le Supplici (testo tratto da Eschilo) che avranno come protagonisti gli studenti del Liceo  Amaldi di Novi Ligure.

I visitatori potranno approfondire, con la guida di un archeologo della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo, la storia di Libarna, con particolare riferimento agli edifici per lo spettacolo (teatro e anfiteatro), e quindi assistere alle rappresentazioni degli studenti.

L’evento è organizzato con la collaborazione dell’Associazione Libarna Arteventi, degli Istituti Superiori Amaldi di Novi Ligure, Peano di Tortona e Balbo di Casale Monferrato, e il patrocinio del MIUR – Ufficio Scolastico di Alessandria, della Provincia di Alessandria e del Comune di Arquata Scrivia.

Ingresso Gratuito