Domenica 23 giugno il Gruppo FAI Giovani di Novi Ligure invita a partecipare ad una giornata davvero speciale da trascorrere nella bellissima Val Borbera e in particolare per scoprire l’esperienza di Cascina Barbàn che offre uno sguardo su uno stile di vita alternativo a quello che conosciamo in città.

La prima parte della giornata è occupata da una camminata tra il Borgo di Albera e Cascina Barbàn, in compagnia di uno dei suoi proprietari, Maurizio Carucci. Il Borgo di Albera, di origine medievale, sorge sul versante destro del torrente Borbera, che dà il nome all’intera vallata, e alle pendici del monte Ebro, il più alto in provincia di Alessandria. Ha  conosciuto una progressiva migrazione verso le zone pianeggianti piemontesi e del genovesato; tuttavia, conserva ancora le sue tradizioni contadine e le sue bellezze, di cui godere lungo il sentiero. Attraversando campi coltivati a cereali, legumi e patate e boschetti di roveri e ginepri, si potrà guadare a piedi il rio Albirola, che divide il nucleo centrale del Borgo. Questo affluente del Borbera serve tutta la zona, compresa la frazione di Santamaria in cui sorge il Mulino omonimo, detto anche Maletto,  sul modello dell’originale medievale.
L’Albirola bagna anche le frazioni più orientali, come quella di Figino, nota per la produzione della fagiolana. Proprio in questa località, sorge Cascina Barbàn, una soleggiata borgata in pietra del ‘700: salvata da un abbandono durato mezzo secolo, è al centro del progetto contadino di Maurizio, Martina, Pietro e Maria Lùz. L’obiettivo di “rinascita del territorio” è perseguito non solo attraverso la coltivazione tutta naturale di uva, verdura, frumento e frutta, ma anche trasmettendo un messaggio di amore per la Terra che comprende escursioni, arti e l’annuale Boscadrà Festival.
Dopo una pausa ristoro a base di prodotti tipici della Val Borbera, la giornata si concluderà con una chiacchierata tra persone che amano la Val Borbera e auspicano di poter attivare o proseguire progetti compatibili con le sue caratteristiche, per valorizzarne le antiche tradizioni, la storia e la morfologia.

Programma:

ore 10:00 – Bar del Ponte, Albera Ritrovo al Bar del Ponte (via Roma 24, Albera Ligure), raggiungibile in auto o tramite  autolinee Val Borbera (si suggerisce di consultare gli orari)
ore 10.30 – partenza dal Bar del Ponte Camminata in compagnia di Maurizio Carucci: il percorso collega il Borgo di Albera con Cascina Barbàn, in località Figino, passando per la Frazione Santamaria
ore 12.30 – Cascina Barbàn Pausa ristoro con prodotti dalla Val Borbera, a cura di Cascina Barbàn (*)
ore 14:30 – 16:30 – Cascina Barbàn Chiacchierata intorno alle idee di valorizzazione della Val Borbera, presso il cortile di Cascina Barbàn con i seguenti ospiti:
Filippo Barbera, professore associato Dipartimento Culture, Politica e Società dell’Università di Torino
Dino Bianchi, presidente Ente di gestione del Parco Capanne di Marcarolo, Aree Protette Appennino Piemontese
Marco Guerrini, Sindaco del comune di Carrega Ligure (AL)
Mauro Ratto, economista, co-fondatore del Gruppo FAI di Novi Ligure.

Per la camminata è richiesto l’utilizzo di scarpe da trekking
Per motivi organizzativi è necessario prenotare inviando una e-mail al seguente indirizzo indicando
il numero di persone partecipanti: noviligure@delegazionefai.fondoambiente.it

(*) La pausa ristoro sarà messa a disposizione dalla Cascina Barbàn al prezzo di Euro 10,00.

Evento con contributo consigliato a partire da Euro 5,00 per le future attività del FAI Giovani.
Possibilità di iscriversi al FAI Giovani in loco, alla quota di benvenuto di Euro 15,00 (dai 18 ai 35 anni) e possibilità di rinnovo per lo stesso importo.
CONTATTI E INFORMAZIONI: Pagina FB: FAI Giovani Novi Ligure