Nel Piemonte meridionale, precisamente a San Cristoforo, c’è una speciale venerazione per San Michele Arcangelo e gli si dedica la prima domenica dopo il 29 settembre, giorno il cui ricorre la festività nel calendario liturgico cattolico.

In questa domenica, a conclusione della vendemmia, la tradizione del paese vuole che per ringraziare l’arcangelo del raccolto ottenuto e per pregarlo affinché renda altrettanto buono il vino che si dovrà produrre  a breve si organizzi una giornata di festeggiamenti.

La tradizione dell’antica festa di San Michele è giunta fino ai nostri giorni. Quest’anno il 29 coincide con la domenica e quindi si festeggia proprio nel parco del castello di San Cristoforo la proloco dà appuntamento per il tradizionale pranzo con la Polenta di San Michele alle ore 12.30. Per l’occasione il gruppo parrocchiale di San Cristoforo si occuperà della vendita di frittelle e dolci il cui ricavato sarà destinato alle opere della parrocchia.