Sopra Gavi, sul colle dei Turchini, sorge il Santuario di Nostra Signora della Guardia, costruito nel 1861, in circa quattro mesi, dalla popolazione gaviese e delle zone circostanti.

Ha una struttura a croce greca con tre altari: l’altare maggiore custodisce una statua lignea della Madonna della Guardia, in una splendida nicchia e quelli laterali sono dedicati al Sacro Cuore di Gesù e allo Sposalizio di Maria Vergine.
Dal Santuario si abbraccia con un unico sguardo tutta la Val Lemme: dal Passo della Bocchetta, sull’Appennino Ligure, attraverso le colline di Voltaggio, Carrosio, a Gavi e San Cristoforo sino all’incontro con l’Orba, ormai in pianura.
Domenica 27 gennaio alle 16.30, nel santuario gaviese, proprio in occasione della festa dello “Sposalizio di Maria” verrà celebrata la S. Messa e si rinnoverà l’antica tradizione della benedizione dei “confetti di Maria” che verranno distribuiti ai partecipanti.