Il 5 agosto si festeggia la Madonna Lacrimosa, meglio nota ai novesi come ‘Madonna della Neve’.

In Italia si contano 152 edifici sacri fra chiese, santuari, basiliche minori intitolate alla Madonna della Neve e a guidare la classifica il Piemonte con 31, seguita da Lombardia e Campania.
Per quanto riguarda Novi Ligure non ci sono notizie certe circa l’origine della statua in legno conservata e venerata nella chiesa della Collegiata, con molta probabilità la statua era parte di un galeone, forse spagnolo, giunto nel porto di Genova all’inizio del 1600.
Diverse le leggende legate alla Madonna nera ‘Lacrimosa’, ma quella a cui i novesi sono più affezionati riguarda la straordinaria nevicata del 5 agosto.

Si narra che la statua giunse a Novi Ligure durante il periodo delle epidemie di peste, quelle raccontate dal Manzoni nei Promessi Sposi, che stava mietendo vittime in tutto il circondario. La piccola cittadina venne risparmiata grazie ad una straordinaria, quanto inaspettata, nevicata del 5 agosto. La conseguente riduzione delle temperature scongiuro’ il contagio.
I novesi attribuirono alla statua della Madonna Nera appena arrivata a Novi Ligure, il fatto eccezionale e per tale motivo fu nominata co-patrona della città, insieme a San Prospero le cui reliquie sono poste all’interno dell’Oratorio della Maddalena di Novi Ligure.

Novi Ligure: Madonna della Lacrimosa
Novi Ligure: Madonna della Lacrimosa

Il 5 agosto dopo la S. Messa delle 17 in Collegiata, intorno alle ore 18 per le vie del centro storico si svolgerà la Processione Ecclesiastica della Madonna della Neve a cui parteciperanno anche le diverse confraternite del territorio, nei loro antichi paramenti , ciascuna nei propri colori, che con maestria porteranno lungo le vie del centro gli imponenti  crocefissi, riuscendo un solo uomo alla volta a mantenerli in equilibrio nel tradizionale  “Ballo dei Cristi” per tutta la processione che parte dal Piazzale della Insigne Chiesa Collegiata, poi Via Roma, Via Paolo Giacometti, Via Cavour, Via Girardengo, Via Marconi, Via Cavanna, Via Paolo da Novi , per concludersi in Piazza DellePiane.
Un atmosfera unica, difficile da descrivere ma ricca di emozioni. I grandi crocefissi con le decorazioni tintinnanti,  le soste e i cambi dei portatori che si muovono lungo le vie del centro storico, tra le facciate dipinte che diventano scenografia di un antico rito e dove, alcune finestre sono adornate con drappi rossi in onore del passaggio della Madonna “Lacrimosa”.

Buon 5 agosto!

Programma completo del 5 agosto a Novi Ligure clicca qui