Giovedì 5 aprile alle ore 21 presso la Biblioteca di Novi Ligure si è svolto l’incontro aperto a tutta la collettività del Basso Piemonte per un progetto di valorizzazione del territorio messo a punto dal Distretto del Novese in collaborazione con il tour operator NOVASOL che ha un’esperienza di oltre 50 anni nel settore degli affitti turistici d’Europa.

Collaborazione attivata grazie alla partecipazione al TTG 2017 (fiera internazionale del turismo svoltasi a Rimini) da parte del Distretto del Novese.

Novasol con oltre 40.000 alloggi in tutta Europa, capofila dell’Italia diversi anni fa la Toscana, poi  l’entroterra ligure con un progetto in partnership con le amministrazioni comunali che ha portato al ripopolamento di aree pressochè abbandonate. Da un anno circa Novasol ha iniziato ad investire nel Piemonte per cercare “seconde case” da proporre a famiglie provenienti da Germania, Francia, Nord Europa e Stati Uniti. L’incontro al TTG con la rete territoriale del Distretto del Novese, il racconto delle peculiarità dell’Alto Monferrato, hanno fatto sì che si attivasse un progetto anche sul Basso Piemonte.

Alla serata sono intervenute per Novasol Cristiana Carpini (Product manager North Italy) e Claudia DellaCasa (property Recruiter) e  ha visto la partecipazione di quasi un centinaio di persone provenienti da tutto il territorio del Basso Piemonte.

Monterotondo di Gavi Foto by Claudio Olivieri
Vigneti Monterotondo Foto by Claudio Olivieri

A chi può interessare il progetto?

Chiunque abbia una seconda casa sfitta, può trasformarla in una fonte di reddito entrando a far parte del circuito di Novasol a costo zero. I turisti del tour operator ricercano un’esperienza di viaggio autentica, per 7 o 15 gg, in una casa “vissuta” dove trovare la tradizione, i ricordi, persino i centrini della nonna possono imprimere un valore aggiunto per la scelta dell’immobile.

Il supporto del Distretto del Novese, con le offerte turistiche-culturali, enogastronomiche e sportive, la posizione logistica (che ci pone a meno di un’ora dal mare e a 90 minuti dalle montagne e da Milano e Torino) sono un insieme di prerogative da non sottovalutare come l’autenticità dei Borghi del nostro territorio.

Chi decide di affittare una sua casa a Novasol sa che avra’ un pagamento anticipato 28 gg prima dell’arrivo degli ospiti, potra’ controllare sempre lo stato della casa, avrà copertura assicurativa e supporto in ogni fase di gestione e locazione.

Tra le case che posso essere candidate anche i residence, l’importante è che siamo case munite di cucine autonome e servizi, non possono partecipare al progetto semplici camere in affitto.

Come fare a partecipare al progetto?

Per candidare la propria casa (appartamento, casa indipendente, villa, in città, campagna, centro storico e periferia) al progetto basta inviare una mail a claudia.dellacasa@novasol.com o a info@distrettonovese.it

Si concorderà un sopralluogo in cui il referente di zona della Novasol procederà ad un sopralluogo dell’immobile.