Sabato 11 maggio a Novi Ligure si rievoca il Seicento grazie alla compagnia della Picca e del Moschetto in collaborazione con la Compagnia “Due X sei Young” e la biblioteca civica di Novi Ligure.

A partire dalle ore 10 fino alle 19 (18:00 ultimo ingresso) i rievocatori storici porteranno Palazzo Dellepiane indietro di quasi quattro secoli, all’epoca resa celebre da Alessandro Manzoni con “I promessi sposi”

Novi in quel periodo fu come direbbe Manzoni “sfarzosa” per via del business creato dal sistema delle Fiere di Cambio: un fiume di denaro che trasformò una cittadina di origine medievale in un centro storico dall’impronta inconfondibilmente barocca.
A Palazzo Cambiaso (l’antico nome di Palazzo Dellepiane) verranno allestiti il campo militare (con soldati pronti, all’occorrenza, a trasformarsi in “bravi”, nel senso manzoniano del termine) e tutti gli ambienti e i servizi della vita civile dell’epoca, compreso il medico e il “salone di bellezza”. A completamento di ciò, i giovani del laboratorio teatrale della “Due per sei” intratterranno gli ospiti con brevi esibizioni.
Evento ad ingresso gratuito
Inoltre, per l’occasione negli orari 10.00 alle 12,30 e poi dalle 15 alle  16:30 e infine alle  18:00 (inizio ultimo giro, dopo Messa) la Chiesa Collegiata, gioiello barocco che si può ammirare dirimpetto a Palazzo Dellepiane, sarà aperta per visite guidate gratuite accompagnati da personaggi in abito d’epoca: il Marchese Spinola con il suo seguito e un misterioso “monsignore”.

 

 

Di fronte a Palazzo Cambiaso… ehm… Dellepiane, anche la Chiesa Collegiata sarà aperta e visitabile, dalle 10 alle 12.30, e dalle 15 alle 16.30, con un ultimo giro dopo la Messa delle 17. Vi aspettiamo, con una piccola sorpresa.