La pieve di Santa Maria a Novi Ligure, l’abbazia di Santa Maria a Rivalta Scrivia, la Pieve di San Pietro a Volpedo, la Chiesa di Santa Maria a Pontecurone, la Sala Capitolare della Collegiata di San Giovanni a Casei Gerola, la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo ed il Castello di Castelnuovo Scrivia,  sono le tappe di itinerario alla scoperta dei Boxilio.

La bottega dei Boxilio, a conduzione familiare, fu attiva in un’area geografica di cerniera tra Piemonte e Lombardia dalla seconda metà del XV secolo agli inizi del successivo: in questa fiorente bottega operarono due fratelli, Manfredino e Beltramo, e nella stessa si formarono i loro rispettivi figli, Franceschino e Giovanni Quirico.

Domenica 10 novembre 2019,  visita guidata gratuita alla Pieve di Novi Ligure, edificata tra il XII e il XIII secolo, alle origini dell’insediamento che condusse alla nascita del borgo. Ampiamente rimaneggiata nel 1678, conserva l’impianto originario a tre navate e in particolare la tessitura muraria delle tre absidi in mattoni e arenaria bianca. All’interno, l’abside sinistra presenta un affresco di notevole importanza datato 1474 e firmato da Manfredino Boxilio. In esso sono raffigurati la committente Oriana di Campofregoso,signora di Novi, Sant’Anna che tiene in braccio la Vergine col Bambino, San Giovanni Battista e Santa Margherita.

Orari: dalle 15.00 alle 16.00 e poi (dopo l’interruzione per un battesimo) dalle 17:00 alle 18:30 (orario della partenza dell’ultimo giro di visita).
Questa iniziativa, che fa parte del programma interdiocesano piemontese “Chiese Aperte” a cui anche la Diocesi di Tortona ha aderito, vi permetterà di conoscere appieno le testimonianze di arte e storia custodite in questo antico edificio.