La storia del Collegio San Giorgio posto in Via Gramsci a Novi Ligure si intreccia con quella di Don Orione.
Nel consiglio comunale del maggio del 1924 a Novi Ligure, il giovane sacerdote presenta alla municipalità la proposta di rilevare il Collegio San Giorgio che era rimasto abbandonato da anni.
Viene firmato un compromesso per la cessione della proprietà per 320.000 lire.
Don Orione e la Congregazione non disponeva dell’ingente somma ma il sacerdote dopo aver recitato un Ave Maria firma senza indugio il compromesso affidandosi alla Divina Provvidenza.
Al momento di versare la somma, il giovane sacerdote viene chiamato da una nobildonna che gli consegnerà l’importo necessario per l’acquisto del Collegio San Giorgio.
Grazie a quella donazione Don Orione riesce nell’impresa e nel settembre 1924, riscatta il Collegio San Giorgio andando ad aprire una scuola per ragionieri e geometri, a cui si aggiungeranno negli anni un liceo, la scuola media, i periti. La storia più recente lega il collegio all’istituto tecnico per geometri, periti e ragionieri. L’attività formativa viene sospesa nel 2006.

Foto by Damiano Zvezda D’Andrea