Gavi, il borgo bandiera arancione del Touring Club ,questo secondo weekend di giugno si trasformerà nel salotto a cielo aperto per  il grande bianco piemontese. Da venerdì 7 a domenica 9 giugno, tre giorni di festa attorno alla denominazione del Gavi DOCG con madrina d’eccezione, Antonella Clerici.

Il Festival è un invito a incontrare i produttori, conoscere e degustare il vino e il cibo, a esplorare il territorio sperimentando le proprie passioni.

Il Di Gavi in Gavi Festival è innanzitutto un’importante attività di promozione del vino e del territorio, in cui la degustazione del Gavi Docg diventa l’opportunità per godersi quanto offre in termini di turismo, di arte e cultura, di cibo questo angolo di Piemonte così vicino alla Liguria.

I partecipanti sono invitati a conoscere un distretto vitivinicolo che integra arte, storia, enogastronomia, sport, shopping e produzioni artigianali di eccellenza, offrendo molteplici opportunità di turismo esperienziale.

Cosa prevede il Festival Di Gavi In Gavi?

Venerdì 7 giugno 2019

Dove: Tenuta La Lomellina di Gavi, ore 10.00
5^ PREMIO GAVI LA BUONA ITALIA
Il premio, che da 5 anni ha il compito di segnalare e riconoscere le ‘buone pratiche’ nella valorizzazione italiana e internazionale delle filiere enogastronomiche, quest’anno è dedicato allo Smart wine: ovvero l’innovazione digitale in ambito vitivinicolo.
L’introduzione dell’agricoltura di precisione, dell’Internet of things, in vigna, in cantina e nella distribuzione del vino, le app e le nuove tecnologie assicurano la tracciabilità del prodotto, maggiore attenzione all’ambiente e alla sostenibilità della intera produzione, che si traducono in più sicurezza per il consumatore.
Sarà premiata la realtà cui verrà riconosciuto il maggior grado di innovazione in ogni fase della filiera, dalla vigna allo scaffale, mentre gli Interventi e il confronto su questo tema daranno vita al primo ‘Rapporto sullo Smart Wine’ italiano editato in collaborazione con Il Corriere Vinicolo, autorevole testata tecnica dell’Unione Italiana Vini.

Dove: Parodi Ligure, Abbazia di San Remigio
ORE 21 Concerto “Così io ti saluto, O Dioniso” L’Orchestra Classica di Alessandria con Alberto Bergamini propongono uno spettacolo tra narrazione e musica: grazie alla magia dell’interpretazione di famose colonne sonore di film e alla lettura di alcuni brani dei maggiori capolavori immortali della letteratura.

Sabato 8 giugno 2019
Dove: Gavi,  La Lomellina di Gavi, Gavi
Ore 10,00 Masterclass Gavi e Chablis  – fino a 50 posti – Solo su prenotazione on line
Con Gianni Fabrizio (Guida Gambero Rosso))
Simili per longevità, Gavi e Chablis parlano e si confrontano in questa degustazione alla cieca che esplora le diversità nel calice tra Cortese e Chardonnay.

Ore 15,00 Masterclass Piemonte: grandi bianchi
Con Antonio Paolini (Gambero Rosso)  fino a 50 posti – Solo su prenotazione on Line
Il Piemonte è anche una regione di produzione di vitigni autoctoni a bacca bianca, tra i più rappresentativi del panorama nazionale. Cortese, Timorasso Arneis, Erbaluce, Favorita, Nascetta sono i protagonisti di questa degustazione che traccia gli orizzonti dell’Isola Bianca del Piemonte.

Ore 17.00 Masterclass, il Gavi e la Cucina Italiana
Con Andrea Gori (Intravino, Trattoria da Burde) fino a 50 posti – solo su prenotazione on line
Il Gavi nelle sue diverse tipologie – Fermo, Riserva e Spumante -a tavola   un vino versatile destinato ad esaltare la gastronomia del Bel Paese. In abbinamento alle preparazioni della Scuola della Cucina Italiana, la degustazione esplora gli abbinamenti del Grande Bianco Piemontese.

Dove: Gavi, Chiostro del Santuario di Nostra Signora delle Grazie, Gavi
Ore 20.30, CENA DI GALA A CURA DELLO CHEF ANDREA RIBALDONE
L’alta gastronomia dello pluripremiato Chef Andrea Ribaldone omaggia l’anima cosmopolita del Gavi Docg. Il menu proposto durante l’esclusiva cena di gala, che avrà luogo nello scenografico chiostro di Nostra Signora delle Grazie, è un giro del mondo da occidente a oriente, che esalta la versatilità del Gavi in abbinamento alle raffinate ricette dell’alta cucina di ispirazione internazionale.

Dove: Gavi, centro paese
Ore 19.30 “JAZZ e SAPORI NEL BORGO” a cura della Pol. Gaviese e della Proloco di Gavi
Una serata, in cui sorseggiare vino Gavi DOCG gustando ravioli, risotto al Gavi, testa in cassetta, baci di dama, amaretti e tantissimi altri prodotti gourmet della tradizione, il tutto curato dallo chef Giacomo G Lolaico.
Dalle ore 20.00, durante la cena, suonerà il “Penotti jazz Quartet” che ci farà scatenare al ritmo di swing, bossa nova e acid jazz. Verso le 22.00 saranno invece i SoulFood ad allietare la serata con note pop-Soul.

Domenica 9 giugno
Di Gavi in Gavi quest’anno presenta due grandi novità. Comincia già dal mattino con Di Gavi in Gavi Matinée. Dalle ore 10.30 alle ore 13.00: le corti saranno accessibili infatti per offrire la possibilità ai visitatori di degustare le etichette dei produttori del Gavi docg in abbinamento alla focaccia di Gavi.
Per evitare code all’ingresso, inoltre, la prenotazione delle degustazioni sarà disponibile on line con la possibilità di ritirare il bicchiere e pass direttamente a Gavi il giorno dell’evento.

DI GAVI IN GAVI
Dove: Corti Private del borgo Medioevale
Ore: dalle 15.30 alle 19,30
Le corti private del borgo di Gavi apriranno le porte per un assaggio di tutto il buono della D.O. con le etichette dei produttori del Gavi abbinate ai prodotti tipici locali. Antonella Clerici, ambasciatrice della denominazione e super ospite della giornata, incontrerà i giornalisti e visiterà le vie del centro con il pubblico.

Dove: nelle botteghe
Doppio percorso “del gusto” a Di Gavi in Gavi Festival
Il viaggio tra i sapori delle terre del Gavi non è solo nelle Corti Private del Borgo, ma nei locali del centro storico. Quest’anno infatti ristoranti, macellerie, bar, panetterie si sono uniti in un percorso in 14 tappe: tanti sono i locali che hanno aderito all’iniziativa “Percorso del gusto” e che offriranno in abbinamento al Gavi i prodotti tipici, le specialità e alcune tra le più famose ricette del territorio, come la torta di riso, i ravioli, la focaccia stirata con la salvia, la battuta di fassona. Un’alternativa per i visitatori che oltre alle degustazione nelle Corti possono approfittare di una varietà di proposte preparate dai partecipanti, qui di seguito:

Dalle ore 10 alle ore 20

Bar Matteo Gelato “Moretto” / Panino “Testa in Cassetta e salsa Verde”

Bar Caffé Cantante Focaccina con Salame Nobile del Giarolo

Osteria Piemontemare “Ravioli della Nonna Mariein” ovvero ravioli di Gavi alla moda di Bosio e speciale Riso Nero di Coredo al Gavi con scampi e la loro bisque, Tajarin al ragù bianco di agnello al Gavi

Vino & Bruschette Gnocchi di rapa in salsa di gorgonzola, tris di bruschette con prodotti tipici

Ristorante Il Girasole   Polpo grigliato su letto di crema di ceci e olive

Panificio Kry Torta di riso classica De.co, pizza, focaccia genovese e stirata, focaccia di Recco, ciambelle al Cortese di Gavi De.Co.

Macelleria Figini Battuta di fassona, arrosticini, grigliata mista

Panificio Giovanni Il Fornaio Focaccia al formaggio, focaccia stirata con la salvia, polentine, baci di dama e amaretti

Ristorante La Canonica Ravioli al ragù e al sugo tradizionale

Sambar Mix vegetariano Internazionale

Pizzeria Le Chiacchere Tagliata di fassona con patate al forno aromatizzate alle erbe, salamelle al vino bianco, pizza gourmet Duchessa

Dalle 11.30 alle 18.00

La Casa del Raviolo Ravioli da passeggio

Dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 18.30 alle 20.00

Ristorante Cantine Del Gavi Risotto al Gavi

Dalle 12.30 alle 15.30 e dalle 19.00 alle 20.00

Beer & Co. Peperoni con bagna cauda

Ricordiamo che i coupon di degustazione delle corti non sono validi per questo percorso ogni locale propone un costo diverso a seconda dei prodotti degustati.

I CALICI E LE STELLE
DOVE: Cantine della denominazione
Ore: dalle ore 20.00 a tarda notte
I produttori del Gavi Docg propongono un programma di eventi serali, degustazioni, concerti, super ospiti all’interno dell’iniziativa “I Calice e le stelle”, quando le cantine saranno aperte straordinariamente fino notte fonda.