La Zucca sarà la protagonisti di domenica 30 settembre a Pasturana. Per tutta la giornata partire dalle ore 9,30 si potrà ammirare, raccontare, degustare e …disegnare.

Esattamente come fece Bartolomeo Bimbi che mise su tela un’immensa zucca nata a Pisa nel 1711 di 171 libbre, nel giardino di Francesco de’ Medici; il suo biografo Baldinucci racconta che, chiedendo il duca quanto gli costasse il dipinto, Bartolomeo gli spedì il conto, ma essendo lui “sempre umile né mai ebbe alcuna stima di sé medesimo”, gli prese quasi un colpo quando il granduca rispose chiedendogli se per caso avesse sbagliato i conti. Il poverino, pensando di avere chiesto troppo, rispose che fosse il duca a fare il prezzo e il nobiluomo gli diede il doppio di quel che aveva chiesto.
Il dipinto è conservato a Firenze nel Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze


Bartolomeo Bimbi – Zucca – 1711

Torna l’appuntamento annuale con la della Sagra della zucca, una festa itinerante del Basso Piemonte che quest’anno festeggia la sua 5° edizione a Pasturana, nella piazza grande di fronte al Comune , a partire dalle ore 9,30.

La manifestazione ha come obiettivo la valorizzazione dei prodotti dell’agricoltura locale, attraverso la mostra-mercato di prodotti agricoli locali, di macchine agricole, di attrezzi per l’agricoltura e di manufatti in legno e ancora di piccole produzioni artigianali locali.

Ritornerà  anche il concorso aperto al pubblico per l’assegnazione di premi destinati ai migliori esemplari di zucca, appartenenti a diverse categorie.

Musica, esibizioni artistiche e approfondimenti sul tema dell’agricoltura e della sostenibilità ambientale faranno da cornice all’evento ancora una volta la Zuccaccia aspetterà i bambini con la pancia piena di premi golosi da conquistare.

 

Evento organizzato dal Circolo Legambiente Val Lemme in collaborazione con il Comune di Pasturana, Pro Loco e S.o.m.s.