Il 18 novembre 1956, Claudio Villa fu incoronato a Ovada «re della canzone italiana», come annunciato in tv da Corrado a «Rosso e nero». In quel giorno di novembre si riunirono ad Ovada i suoi fans provenienti dai club di tutta Italia, dopo l’inaugurazione del club ovadese, presso il cinema teatro Lux, ci fu la cerimonia in onore del “Reuccio”, fu Angela De Parde, direttamente da «Lascia e raddoppia» che pose la corona sul capo di Villa.

Sabato 29 Giugno alle ore 16:00 presso la Sala Gorbačëv del Complesso di Santa Croce, verrà omaggiata la figura di Claudio Villa durante l’evento denominato “Il Reuccio a Santa Croce”, organizzato dall’accademia Urbense di Ovada, il Comune e gli Amici di Santa Croce di Bosco Marengo.

Per l’occasione sarà presentato il libro “Il giorno che facemmo un re” a cura di Mario Canepa, Bruno Tassistro, Paolo Bavazzano, Pier Giorgio Fassino, Ivo Gaggero Giacomo Gastaldo, Ermanno Luzzani e Franco Pesce e sarà possibile assistere alla conferenza curata dal Maestro Ermanno Luzzani con un’esposizione di disegni, immagini, brani musicali e cinematografici dedicati al fascino del quartiere romano di Trastevere.

Seguiranno interventi e proiezioni a cura di Paolo Bavazzano, Ivo Gaggero, Franco Pesce.

Ingresso libero.

Crediti foto: Accademia Urbense “Archivio Monferrato”, Ovada, 1956 – “Claudio Villa” by Leo Pola.