Raccontare il territorio, promuovere i “luoghi magici” del basso Piemonte si può fare in tanti modi diversi, ad esempio attraverso le ambientazioni di un romanzo, questo è il caso di “Ogni quarto di luna” il primo libro di Sara Pessino.

Il Distretto del Novese non poteva non raccontare questo progetto nato con l’intento di scrivere un romanzo da leggere in qualche giorno, considerato il poco tempo che si ha da dedicare a se stessi, ci ha spiegato Sara. Di conseguenza il ritmo doveva essere incalzante, la trama avvincente e avventurosa, il linguaggio semplice, ma mai banale.

I protagonisti sono viaggiatori del tempo chiamati nel presente per compiere una missione: salvare la loro discendenza che vive in un futuro ormai sull’orlo del baratro. Appartengono tutti a culture, religioni ed epoche storiche completamente diverse, eppure affrontano il viaggio insieme, consapevoli che ognuno di loro ha un ruolo ben preciso in quella strana avventura che sconvolgerà per sempre le loro vite. Non saranno più gli stessi quando la luna, uno alla volta, li farà tornare nei loro mondi lontani.

Sara ha deciso di ambientare il romanzo nella zona di Arquata Scrivia, perché è una terra ricca di luoghi “magici” che si prestano benissimo alla narrazione fantastica, tra i luoghi protagonisti l’antico sito archeologico di Libarna, la Casa Gotica di Via Interiore ad Arquata Scrivia, silenziosi testimoni del passato, presente e futuro di queste valli ma non saranno i soli! Il viaggio tocca anche la città di Torino, dove bisognerà risolvere un enigma di carattere archeoastronomico.

Il romanzo è stato pubblicato dalla Giovane Holden Edizioni, sotto segnalazione dei membri della giuria del Premio Bukowski 2018, dove si è classificato tra i finalisti.

Pur essendo un libro per adulti, è adatto anche alla lettura di un pubblico più giovane. Nonostante alcuni protagonisti presentino caratteristiche abbastanza forti (tra i viaggiatori del tempo ci sono una prostituta medioevale e un sanguinario centurione romano) non si scende mai nel volgare o in descrizioni che potrebbero turbare i ragazzi. Vengono affrontati temi attuali, come la convivenza fra culture diverse, il rapporto genitori figli e l’importanza di preservare il legame col nostro passato, per creare un futuro migliore.

 

 

 

 

Se vi state chiedendo dove acquistare il libro, segnaliamo che  è disponibile ad Alessandria, presso la Feltrinelli e la Giunti, ordinabile nelle librerie delle grandi città o ancora on line su Amazon, IBS, Libreria Universitaria, La Feltrinelli.it

Per chi volesse copia autografata del libro e complimentarsi personalmente con la scrittrice arquatese ecco il calendario delle presentazioni che continueremo ad aggiornare.

– Arquata Scrivia il 29 novembre alle 21,00 presso il teatro della Juta

– Novi Ligure in occasione della manifestazione Dolci Terre 2018 il 9 dicembre ore 17.15 presso la sala del Camino Ristorante Corona a Novi Ligure.

– e poi in fase di definizione Libarna, Tortona, e presso la libreria Giunti, nel centro commerciale Panorama di Alessandria.

Modella d’eccezione per le foto da stessa Sara che ringraziamo di cuore per aver giocato con noi e aver trasformato alcune delle location del tuo libro anche in set fotografici: scrittrice, romanzo e territorio insieme in un bel click!