Con la settimana di Carnevale alle porte, quest’anno  giovedì grasso quest’anno sarà il 28 febbraio, mentre il martedì grasso 2019, che segna l’ultimo giorno di Carnevale, sarà il 5 marzo, ripercorriamo una delle ricette tipiche le frittelle alla veneziana.

Queste piccole palline di pasta con uvetta, forse non tutti sanno che l’ideazione della ricetta è attribuita a Bartolomeo Scappi, cuoco personale del papa, nato a Bosco Marengo, Pio V, ed autore del trattato di gastronomia del XVI secolo intitolato “Opera”


INGREDIENTI

500 g di  farina
2 bicchieri di latte
2 uova
130 g di uva sultanina
50 g di cedrini canditi
50 g di pinoli
100 g di zucchero
20 g di lievito di birra
½ bicchiere di grappa
scorza grattugiata di un arancio
1 bustina di vanillina
sale q.b.
abbondante olio
zucchero a velo

PREPARAZIONE

Mettere l’uvetta in ammollo in un po’ di grappa per circa mezz’ora. Versare la farina in una scodella ed incorporavi un po’ di latte, le uova e lo zucchero facendone un impasto morbido. Unirvi poco sale, il lievito sciolto in acqua tiepida, l’uvetta scolata e asciugata, i cedrini canditi. Amalgamare il tutto, mettere poi il composto a riposare in un luogo tiepido per circa 2 ore. Rimescolare il tutto e aggiungere il restante latte se dovesse risultare poco fluida.

Friggere il preparato a piccole cucchiaiate in abbondante olio bollente. Posizionare le frittelle su carta assorbente per scolare l’olio in eccesso, trasferirle in un piatto da portata e spolverizzare con zucchero a velo.