La ricerca dei funghi può essere un ottimo spunto per una giornata all’aria aperta a rilassarsi con gli amici o con la famiglia.

Chi va per funghi occasionalmente, deve però tenere conto di alcune regole e prendere alcune precauzioni perchè, è molto importante saper riconoscere la commestibilità per evitare intossicazioni ed avvelenamenti.

Sabato 14 settembre è in programma la prima escursione micologica del 2019 “II funghi – Riconoscimento e proprietà“, organizzata dall’Ente di gestione delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese, nel Parco Naturale Alta Val Borbera.

L’escursione prevede il ritrovo alle 10.00 a Cartasegna (Carrega Ligure AL) (Coordinate GPS : 44.638999 – 9.172722) e si svolgerà lungo la mulattiera per Connio e poi verso le maestose faggete dei Crosi

Ad accompagnare ci saranno i guardiaparco e Mario Calbi, appassionato ed esperto del mondo vegetale e dei funghi, che illustrerà le tecniche di riconoscimento delle specie fungine.

I partecipanti dovranno avere un abbigliamento da montagna con  scarponcini escursionistici, pranzo al sacco e borraccia per l’acqua.

L’iniziativa prevede un contributo economico di 5,00 €/partecipante (gratuito per i residenti della Zona Speciale di Conservazione “Massiccio dell’Antola, Monte Carmo, Monte Legnà”)

Info e prenotazioni: Guardiaparco Giacomo Gola (cell 335.6961784; email giacomo.gola@areeprotetteappenninopiemontese.it)

La prossima escursione micologica è prevista per domenica 13 ottobre nel Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo con l’accompagnamento del prof. Franco Orsino (Ricercatore UNIGE e collaboratore del Parco)