Dalla sperimentazione del Distretto Commerciale del Novese con 11 comuni alla convezione del Distretto del Novese con 40 comuni

Con Deliberazione n. 45-3566 del 2/8/06, la Giunta regionale ha dato avvio alla sperimentazione dei Distretti Commerciali di cui all'articolo 18 bis della L.R. n. 28/99 (introdotto con la L.R. n. 14/06) nelle aree di programmazione commerciale di Novi Ligure. L'area di programmazione era quella definita con la D.C.R. n. 59-10831 del 24/3/2006 e comprendeva  la Città polo di Novi Ligure, quale Comune attrattore e le realtà territoriali di seguito elencate: Comune di Arquata Scrivia, Comune di Basaluzzo, Comune di Bosco Marengo, Comune di Cassano Spinola, Comune di Fresonara, Comune di Gavi, Comune di Pasturana, Comune di Pozzolo Formigaro, Comune di Serravalle Scrivia e Comune di Tassarolo.
 
  • Erano  membri del Tavolo di Concertazione, organo decisionale del distretto sperimentale, oltre ai comuni sopracitati e la Regione Piemonte, anche la Camera di Commercio di Alessandria e le associazioni di categoria ASCOM e Confesercenti.

  • Avevano manifestato interesse ad aderire al Distretto i seguenti comuni/enti: Bosio, Francavilla Bisio, Gavazzana, Grondona, Rocchetta Ligure e San Cristoforo, Tagliolo Monferrato, Comunità montana Borbera e Spinti, Cabella, Vignole Borbera, Stazzano e Sardigliano.

Obiettivi di valorizzazione del territorio del distretto commerciale

Il Tavolo di Concertazione del Distretto aveva approvato i seguenti macro obiettivi della sperimentazione:
 
  • definizione di una metodologia di lavoro nello sviluppo della sperimentazione;

  • definizione della struttura e governance del distretto;

  • analisi del territorio e delle sue varie risorse (commerciali, turistiche, culturali, ambientali, architettoniche, economiche, ecc.);

  • definizione territoriale del distretto e suo allargamento;

  • promozione del territorio con particolare attenzione ai piccoli centri.

Azioni di promozione del territorio
Le principali azioni attuate sono state:
 
  • Stampa e distribuzione della rivista del Distretto Novese.
  • Creazione e sviluppo del sito internet del Distretto ( www.distrettonovese.it ) con lo scopo di promuovere il territorio su larga scala.
  • Creazione di una struttura di gestione pubblica o pubblico-privata del Distretto.
  • Studio di marketing e analisi dettagliata delle potenzialità del territorio.
  • Iniziative di coinvolgimento ed informazione verso i territori limitrofi all’area del Distretto (comuni delle valli Borbera, Spinti, Lemme, Alto Ovadese ed altri comuni limitrofi al Novese) ai fini dell’estensione territoriale del Distretto.
  • Eventuali stage e corsi di specializzazione nel territorio su temi diversi, come ad esempio: l’accoglienza, la pasticceria, la panificazione, la ristorazione, la cucina tipica.
  • Eventuale costituzione di un laboratorio per stimolare e favorire le nuove imprese e la predisposizione di un bando di idee che premi, con vantaggi e incentivi, le idee imprenditoriali più innovative.

Firma della convezione dei 38 comuni il 5 dicembre 2013

Il Distretto del Novese, rispetto ai 4 distretti istituiti dalla Regione Piemonte (Alba-Bra, Cuneo, Ivrea e Vercelli) è il primo distretto che si costituisce in una gestione associata tramite una convenzione, tra enti locali, stipulata ai sensi dell'art.30 D. Lgs. n. 267/2000 smi. (Testo Unico  Delle Leggi sull'ordinamento degli enti locali).

Giovedì 5 dicembre alle ore 18.30, i rappresentanti delle amministrazioni comunali/unioni di comuni, hanno sottoscritto la convenzione già approvata dai rispettivi consigli comunali.

Finalità della convenzione:
valorizzazione del territorio con la realizzazione di programmi finalizzati a progetti di sviluppo e valorizzazione delle eccellenze culturali, artistiche, storiche, architettoniche, enogastronomiche del territorio, dei prodotti tipici locali e delle denominazioni comunali, attraverso:

  • la raccolta, la diffusione di informazioni turistiche, commerciali, ambientali e culturali (es. tramite il portale del Distretto);

  • la partecipazione e l’organizzazione di manifestazioni, iniziative ed eventi finalizzati a promuovere e commercializzare il prodotto economico, turistico, culturale e ambientale del territorio per incrementare i flussi turistici;

  • la sensibilizzazione degli operatori di settore, scuole tecnico professionali ad indirizzo turistico-commerciale e alberghiero,comuni e popolazione locale per la diffusione della cultura e della valorizzazione del territorio in stretta collaborazione con le associazioni di categoria;

  • la partecipazione ad eventuali bandi per finanziamenti di attività ed iniziative volte allo sviluppo economico e sociale del territorio distrettuale nei settori del commercio, turismo, servizi e terziario in genere.

Il Distretto arriva a quota 40!

Il 7 dicembre 2015, in occasione del Workshop del Distretto del Novese  si è proceduto alla firma ufficiale della convenzione da parte del Comune di Frugarolo e del Comune di Mongiardino Ligure che nel corso del 2015 hanno approvato nei rispettivi consigli comunali la convenzione del Distretto del Novese.

 


 

Documentazione:
ATTI DEL CONVEGNO 23 APRILE 2008
di seguito il link per scaricare gli atti del convegno, in formato pdf, tenutosi mercoledi' 23 aprile 2008, presso il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, dal titolo: "Distretti commerciali sperimentali della Regione Piemonte: la realta' novese"
 
 

Newsletter

Per iscriverti alla nostra newsletter sufficiente inserire la tua email nel campo sottostante.

Storie di Bici e dintorini itinerari